Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Itinerari Culturali

 

Itinerari Culturali

Itinerari culturali

ITINERARI CULTURALI

Il programma “Itinerari Culturali” è stato lanciato dal Consiglio d'Europa nel 1987, con l’obiettivo di dimostrare, attraverso un viaggio nello spazio e nel tempo, come il patrimonio culturale e la cultura dei diversi Stati d'Europa contribuissero a creare un patrimonio culturale condiviso.
Nel dicembre del 2010, il Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa ha adottato una Risoluzione che istituisce un Accordo Parziale Allargato, con lo scopo di rafforzare il potenziale degli itinerari culturali in materia di cooperazione culturale, sviluppo territoriale sostenibile e coesione sociale, con particolare attenzione a temi di importanza simbolica per l'unità europea: storia, cultura e valori nonché la scoperta di destinazioni meno conosciute. Esso contribuisce a rafforzare la dimensione democratica dello scambio e del turismo culturale attraverso il coinvolgimento di reti e associazioni locali, enti locali e regionali, università e organizzazioni professionali, nonché alla conservazione di un variegato patrimonio attraverso itinerari turistici e progetti culturali fondati su temi ed itinerari turistici alternativi.
Il Consiglio di Amministrazione dell’Accordo attribuisce la certificazione "Itinerario Culturale del Consiglio d'Europa" e, sulla base della Risoluzione del Comitato dei Ministri (2013)67, che stabilisce le regole per l'assegnazione della certificazione, valuta periodicamente i percorsi già certificati.

Gli Itinerari che aspirano ad ottenere la certificazione devono:

  • focalizzarsi su un tema rappresentativo dei valori europei e comune a più paesi;
  • svilupparsi lungo un itinerario storico o un percorso fisico (caso del turismo culturale);
  • dare vita a progetti di cooperazione multilaterale a lungo termine in uno dei settori prioritari (ricerca scientifica, conservazione e valorizzazione del patrimonio, scambi culturali ed educativi tra giovani europei, pratiche culturali e artistiche contemporanee, turismo culturale e sviluppo sostenibile);
  • essere gestito da una o più reti indipendenti e strutturate (nella forma di un'associazione o una federazione di associazioni).

Un organo tecnico, l'Istituto Europeo degli Itinerari Culturali, è stato istituito nel 1998 con il compito di esaminare i nuovi progetti, monitorare le attività sul campo ed il lavoro delle organizzazioni partner nonché diffondere informazioni e documenti.


25